Frequently Asked Questions

Avvio Attività 1 question
  • Come faccio ad aprire una partita IVA?

    Partita IVA – Requisiti – Caratteristiche – guida all’apertura della partita IVA

    Quando devo aprire la partita IVA?

    L’obbligo di aprire una partita IVA subentra in funzione del carattere di abitualità o, viceversa, di occasionalità con cui viene svolta una determinata attività. In particolare, sulla base di quanto stabilito dalla legge, chiunque eserciti un’attività economica abituale e continuativa d’impresa commerciale, artigiana o industriale sotto forma di ditta individuale o di società, oppure come libero professionista (iscritto o meno a un ordine professionale), è soggetto all’obbligo di apertura di una partita IVA

    Sono 2, in particolare, gli aspetti cui prestare attenzione:

    1. La prestazione deve avere durata complessiva non superiore ai 30 giorni;
    2. Il compenso complessivo della prestazione non deve essere superiore ai 5.000 euro. 

    Se una delle due condizioni non viene soddisfatta, l’attività viene considerata abituale e subentrano per l’appunto tutti gli obblighi del caso. 

    Come si apre la Partita IVA

    Per aprire una partita IVA i lavoratori autonomi che producono un reddito superiore ai 5.000 euro nell’anno civile devono presentare all’Agenzia delle Entrate un modulo con il quale si comunica di avere intrapreso un’attività come lavoratori autonomi. Tale modulo deve essere necessariamente presentato entro 30 giorni dall’inizio dell’attività per la quale si richiede l’apertura della partita IVA, con dichiarazione redatta su appositi modelli.

    Più precisamente, i modelli AA9/12 (impresa individuale e lavoratori autonomi) e AA7/10 (soggetti diversi dalle persone fisiche come ad esempio società, enti, associazioni, etc.) devono essere presentati dai contribuenti non tenuti a iscriversi nel Registro delle imprese o nel Repertorio delle notizie economiche e amministrative (Rea) con una delle seguenti modalità:

    • in duplice copia direttamente (o tramite persona delegata) a un qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate;
    • in un’unica copia a mezzo servizio postale, mediante raccomandata, allegando copia di un documento di identificazione del dichiarante, da inviare a un qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate (le dichiarazioni si considerano presentate nel giorno in cui risultano spedite);
    • in via telematica, direttamente dal contribuente o tramite i soggetti incaricati della trasmissione telematica (in questo caso, le dichiarazioni si considerano presentate nel giorno in cui si conclude la ricezione dei dati da parte dell’Agenzia delle Entrate).
Contabile 1 question
  • Come faccio ad aprire una partita IVA?

    Partita IVA – Requisiti – Caratteristiche – guida all’apertura della partita IVA

    Quando devo aprire la partita IVA?

    L’obbligo di aprire una partita IVA subentra in funzione del carattere di abitualità o, viceversa, di occasionalità con cui viene svolta una determinata attività. In particolare, sulla base di quanto stabilito dalla legge, chiunque eserciti un’attività economica abituale e continuativa d’impresa commerciale, artigiana o industriale sotto forma di ditta individuale o di società, oppure come libero professionista (iscritto o meno a un ordine professionale), è soggetto all’obbligo di apertura di una partita IVA

    Sono 2, in particolare, gli aspetti cui prestare attenzione:

    1. La prestazione deve avere durata complessiva non superiore ai 30 giorni;
    2. Il compenso complessivo della prestazione non deve essere superiore ai 5.000 euro. 

    Se una delle due condizioni non viene soddisfatta, l’attività viene considerata abituale e subentrano per l’appunto tutti gli obblighi del caso. 

    Come si apre la Partita IVA

    Per aprire una partita IVA i lavoratori autonomi che producono un reddito superiore ai 5.000 euro nell’anno civile devono presentare all’Agenzia delle Entrate un modulo con il quale si comunica di avere intrapreso un’attività come lavoratori autonomi. Tale modulo deve essere necessariamente presentato entro 30 giorni dall’inizio dell’attività per la quale si richiede l’apertura della partita IVA, con dichiarazione redatta su appositi modelli.

    Più precisamente, i modelli AA9/12 (impresa individuale e lavoratori autonomi) e AA7/10 (soggetti diversi dalle persone fisiche come ad esempio società, enti, associazioni, etc.) devono essere presentati dai contribuenti non tenuti a iscriversi nel Registro delle imprese o nel Repertorio delle notizie economiche e amministrative (Rea) con una delle seguenti modalità:

    • in duplice copia direttamente (o tramite persona delegata) a un qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate;
    • in un’unica copia a mezzo servizio postale, mediante raccomandata, allegando copia di un documento di identificazione del dichiarante, da inviare a un qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate (le dichiarazioni si considerano presentate nel giorno in cui risultano spedite);
    • in via telematica, direttamente dal contribuente o tramite i soggetti incaricati della trasmissione telematica (in questo caso, le dichiarazioni si considerano presentate nel giorno in cui si conclude la ricezione dei dati da parte dell’Agenzia delle Entrate).
No questions matching current filter
Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA